Search
Tuesday 30 November 2021
  • :
  • :

Trionfo africano alla prima Italiana Assicuazioni Neapolis Marathon

Sono gli atleti provenienti dall’Africa i trionfatori della prima edizione della Italiana Assicurazioni Neapolis Marathon, la manifestazione che dopo quasi sette anni ha riportato a Napoli una gara Fidal sulla distanza dei 42,195 km. In campo maschile infatti ha trionfato Hosea Kimeli Kisorio, atleta del Kenya tesserato con l’Atletica Virtus Lucca, che ha tagliato il traguardo col tempo di 2.18.38. Alle sue spalle altri due podisti africani, Jean Baptiste Simukeka (2.23.27, Rwanda) e Mohamed Hajjy (2.23.45, Marocco). Sempre in testa sin dalle prime battute, Kisorio non nasconde la sua gioia dopo aver tagliato il traguardo: “Sono contento di questo successo. La gara è stata impegnativa, anche se il percorso presentava poche asperità”.

Anche il clima ha dato una mano agli atleti: temperatura fresca, cielo a tratti coperto per larga parte della giornata (ha iniziato a piovere solo attorno alle 10.50 e per non più di una ventina di minuti) e umidità non eccessiva hanno permesso agli atleti di godere di un clima quasi ideale. Ad arrivare sotto la pioggia è stata proprio la vincitrice della maratona al femminile, Clementines Mukandanga (Rwanda), tesserata anche lei con la Atletica Virtus Lucca, che ha dominato la prova fermando il cronometro su 2.33.43. A completare il podio Yulia Tarasova (2.50.14, Ucraina) e Simona Magrini (3.15.58, Italia).

Anche nella mezza maratona dominio degli atleti del continente africano: tra gli uomini primo Panuel Mkungo (Kenya) in 1.03.07, tra le donne successo di Cavaline Nahimana (Burundi) in 1.12.00. Soddisfatto il presidente della Ssd Neapolis Marathon, società organizzatrice dell’evento: “Dopo due anni di lavoro – ricorda Maurizio Marino – perché non va dimenticato che questa gara si sarebbe inizialmente dovuta tenere nel 2020 e poi è stata rimandata a causa del Covid, vedere gli atleti tagliare il traguardo in piazza del Plebiscito è stata un’emozione immensa. Faremo prezioso tesoro degli spunti emersi in questi giorni in vista dell’organizzazione della seconda edizione, già fissata in calendario il 23 ottobre 2022”.