Search
Friday 1 March 2024
  • :
  • :

Nuoto, Razzetti riscrive la storia e vola a Parigi

Straordinario Alberto Razzetti nella giornata conclusiva degli Assoluti Invernali di nuoto a Riccione: il 24enne di Lavagna, che già aveva ottenuto il pass per le Olimpiadi nei 200 misti con il record italiano, ha concesso il bis nei 400, qualificandosi per i Giochi e cancellando in 4’09″29, il record appartenente dal 2007 a Luca Marin.

Nei 100 stile libero Alessandro Miressi si prende in 47″61 il titolo nazionale e il biglietto per i suoi secondi Giochi.

Benedetta Pilato e Nicolò Martinenghi si confermano padroni dei 50 rana: bene anche Simone Cerasuolo che volerà ai Mondiali di Doha.I qualificati per i Giochi Olimpici nella capitale francese sono quindi già cinque – Gregorio Paltrinieri, Thomas Ceccon, Benedetta Pilato, Razzetti e Miressi – e quelli per la rassegna mondiale in Qatar quattordici. Tripletta per Simona Quadarella che, dopo aver stravinto 400 e 1.500, si ripete negli 800 stile libero. La 25enne romana conclude in 8’25″87, sedici vasche a 32″1 di media con un’accelerazione negli ultimi 200 metri.
Insomma, l’Italnuoto sarà protagonista anche in un 2024 che si preannuncia tutto da vivere e, nel frattempo, dà appuntamento ad Otopeni (5-10 dicembre), in Romania, per gli europei in vasca corta. A Riccione Federico Burdisso è tornato il re dei 200 farfalla, dominando in 1’55″11, a due centesimi dal tempo limite iridato (1’55″0). Michele Lamberti, dopo il secondo posto con pass iridato nei 100 dorso, si prende anche i 50 in 24″83. Altra finale ed ennesimo assolo di Benedetta Pilato: la 18enne tarantina tocca in 29″65. Nicolò Martinenghi, dopo la sconfitta nei 100 rana, vince i 50 con una prova di spessore che rilancia le sue ambizioni per un 2024 da protagonista.