Search
Wednesday 13 November 2019
  • :
  • :

Scherma, ottimi risultati per gli atleti del Posillipo

Ancora un record di presenze alla prima prova interregionale del “Gran Premio Giovanissimi” riservato agli atleti dai 10 ai 14 anni alla quale hanno partecipato oltre 1.100 schermitori e schermitrici nelle tre specialità della sciabola, spada e fioretto provenienti da Abruzzo, Campania, Lazio, Marche, Umbria e Molise e articolato su diciotto gare, tra maschili e femminili, che si sono svolte venerdì, sabato e domenica al Palaghiaccio di Ariccia.

Massiccia partecipazione degli atleti del Circolo Nautico Posillipo, presente con 30 giovanissimi atleti che, gareggiando nelle specialità della sciabola e della spada, hanno colorato di rossoverde le 23 pedane installate per l’occasione.

Ottimi i piazzamenti ottenuti dai posillipini: su tutti spiccano quelli di Vittoria Cetroni (classe 2009) seconda nella Spada bambine, Carolina Genovese quinta e Adriana Manna settima (2006) nella Spada allieve, Carlotta Parisi (2008) quinta nella Sciabola giovanissime, Antonio Manna quinto e Mattia Penta settimo (2008) nella Spada giovanissimi.

Bene comunque anche gli altri schermitori posillipini che hanno comunque svolto un’ottima gara, anche se non sono riusciti ad accedere alle fasi finali. In particolare nelle allieve, Giulia Rosiello ha perso proprio con la compagna di sala Carolina Genovesi per una sola stoccata per l’accesso nelle prime otto, e Mariachiara Bernardis, stesso risultato e grande dimostrazione di crescita. Alle soglie della finale anche Lorenza Del Giudice, Matilde Lanzotti e Laura Chiacchio.

Nella tre giorni di gare gli atleti sono stati seguiti a fondo pedana, dai maestri Aldo Cuomo, Irene Di Transo, Francesca Cuomo, Lorenzo Buonfiglio, Raffaello Caserta e Pietro Pietropaolo.

Soddisfazione per i risultati da parte del maestro Cuomo: “Sono molto soddisfatto di questa trasferta sia per i risultati che, soprattutto, per i numeri che tra spada e sciabola siamo riusciti a portare alla gara e che rappresentano sicuramente un record di presenze con 30 giovanissimi atleti. Vivaio che fa ben sperare per il futuro”.