Search
Sunday 16 June 2024
  • :
  • :

Nuoto paralimpico, Italia sul tetto del mondo

L’Italia ha vinto i campionati mondiali di nuoto paralimpico a Manchester, conquistando il primo posto assoluto nel medagliere, davanti a Ucraina, Cina e Gran Bretagna. Un triplete per la nazionale, dato che per la terza volta consecutiva gli azzurri salgono sul gradino più alto del podio iridato, con un bottino di oltre 50 medaglie. Un successo che si aggiunge a quello dei campionati mondiali di Londra del 2019 e dello scorso anno a Funchal, nell’isola di Madeira, in Portogallo.

“Un’impresa leggendaria. Non ci sono altre parole per definire il successo della nazionale italiana di nuoto paralimpico ai Mondiali di Manchester. Per la terza volta consecutiva l’Italia si laurea campione del mondo davanti a nazioni forti e blasonate come Cina, Ucraina, Gran Bretagna conquistando 26 ori, 15 argenti e 11 bronzi”. Sono le parole del presidente del comitato italiano paralimpico, Luca Pancalli. “Numeri da capogiro che fanno guardare sempre più al nuoto paralimpico azzurro come un modello da seguire – prosegue Pancalli – Sono passati due anni dalle 39 medaglie conquistate alle Paralimpiadi di Tokyo e questo gruppo dimostra di essere ancora più forte e coeso. Voglio fare i miei complimenti a tutte le atlete e gli atleti che hanno partecipato alla spedizione e ringraziarli uno per uno per le emozioni che ci hanno regalato”.

“Congratulazioni inoltre – afferma il presidente del comitato italiano paralimpico – al direttore tecnico Riccardo Vernole, a tutti i tecnici della nazionale, al presidente della Finp Roberto Valori e a tutta la federazione per l’eccellente lavoro svolto. Grazie infine alla Rai per la straordinaria copertura televisiva dell’evento che ha consentito a tanti appassionati di sport di seguire le gare dall’Italia. Sono profondamente orgoglioso di questo gruppo che dà prestigio e lustro a tutto il nostro movimento e che è in grado, oltre le vittorie, di esprimere grandi valori e messaggi di speranza e umanità”.