Search
Sunday 29 January 2023
  • :
  • :

Italiana Assicurazioni Neapolis Marathon, oltre 2.000 in gara il 22 e il 23 ottobre  

Oltre 2.000 atleti attesi in gara nel week end, 28 Paesi di tutto il mondo rappresentati, quattro prove per vivere Napoli senza auto e nella sua più straordinaria bellezza, un Villaggio dedicato allo sport e alla nutrizione. Sono solo alcune delle prerogative della seconda edizione della Italiana Assicurazioni Neapolis Marathon, la competizione che domenica 23 ottobre riporta nella città di Partenope la sfida sulla distanza dei 42,195 km e che alla fine della prossima settimana consentirà agli appassionati che hanno scelto di correre a Napoli di correre tra alcune delle bellezze della città.

Una sfida, quella promossa dalla Ssd Neapolis Marathon, che ancora una volta ha colto nel segno in termini di iscrizioni. Non solo maratona, infatti, nel programma della domenica di corsa con partenza e arrivo da piazza del Plebiscito: contemporaneamente si correranno anche la Italiana Assicurazioni Neapolis Half e la non competitiva Sea Run. Maratona e mezza si svilupperanno lungo lo stesso percorso di 21,097 km, che i maratoneti dovranno percorrere due volte: partenza e arrivo a piazza del Plebiscito, con attraversamento tra l’altro di via Partenope, via Caracciolo, viale Dhorn, via Acton, Molo San Vincenzo, via Marina, via De Gasperi, piazza Municipio, via San Carlo e piazza Trieste e Trento.

Insieme a maratoneti e atleti iscritti alla mezza, partiranno anche gli iscritti alla non competitiva sulla distanza di 8 km: la Sea Run toccherà tra le altre via Cesario Console, via Partenope, via Caracciolo con arrivo sempre in piazza del Plebiscito. Già sold out da diverse settimane, si annuncia di grande fascino la Fast Walk di sabato 22, dieci chilometri più tre di passaggi speciali che toccheranno luoghi di grande fascino come il museo Mann, l’area a ridosso di Napoli sotterranea, Palazzo Reale e vicoli caratteristici: si tratta di una camminata guidata non competitiva, ad andatura sportiva di 4 km orari.

La presentazione della manifestazione venerdì 14 ottobre, nel corso di una conferenza svoltasi alla Camera di Commercio di Napoli alla presenza tra gli altri dell’assessore allo Sport del Comune di Napoli, Emanuela Ferrante; dell’assessore alla Polizia municipale, Antonio De Iesu; del presidente della Camera di Commercio di Napoli, Ciro Fiola; del presidente del Coni Campania, Sergio Roncelli; del presidente della Ssd Neapolis Marathon, Maurizio Marino; del responsabile marketing e formazione di Italiana Assicurazioni, Carlo Crocco.

Sono oltre 2.000 gli atleti attesi al via, con 28 nazioni rappresentate: tra queste ci sono Argentina, Armenia, Belgio, Canada, Ecuador, Estonia, Francia, Filippine, Germania, Gran Bretagna, Israele, Messico, Norvegia, Marocco, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Polonia, San Marino, Spagna, Ungheria. “Si tratta di atleti che non concorrono al successo finale e che dunque gareggiano solo per il piacere di correre a Napoli – afferma il presidente della Ssd Neapolis Marathon, Maurizio Marino – Come mi piace dire, non corrono per la bontà della maratona ma per vivere appieno le bellezze della città. Una forma di promozione turistica attraverso lo sport che è il segno distintivo della nostra manifestazione”.

Le attività della seconda edizione della Italiana Assicurazioni Neapolis Marathon partiranno ufficialmente venerdì 21 ottobre, quando in piazza del Plebiscito verrà inaugurato il Villaggio, che vedrà la partecipazione di Coldiretti Campania. Nei tre giorni di attività, oltre all’area riservata al ritiro dei pettorali e dei pacchi gara per gli iscritti, sono in programma una serie di iniziative legate al connubio tra sport e nutrizione: “I grandi eventi sportivi come la maratona – sottolinea Salvatore Loffreda, direttore Coldiretti Campania – sono una straordinaria vetrina per il territorio, per il suo patrimonio culturale e per l’agroalimentare. Abbiamo scelto come tema di quest’anno la battaglia contro il cibo sintetico, un’aberrazione scientifica che rischia di cancellare la biodiversità e la tutela delle aree rurali. Siamo certi che gli sportivi sapranno esserci al fianco, nel segno della sana alimentazione e della dieta mediterranea”.

A tutti gli atleti partecipanti alle gare della domenica, sarà consegnata la medaglia realizzata per l’occasione dall’artista Lello Esposito, che rappresenta la sirena Partenope. Previste iniziative collaterali legata al Multiplier Sport Hub, laboratorio ed incubatore di idee e programmi dedicato alla Napoli sportiva nata lo scorso mese di maggio e che ha visto la stipula di un’intesa tra Neapolis Marathon e Capri-Napoli che prende il nome di Maratonapoli e mette insieme le due maratone cittadine, quella sulla terra ferma e quella in mare aperto.