Search
Monday 26 August 2019
  • :
  • :

Cilento Blu, ripartono i collegamenti marittimi

“Puntiamo ad una crescita del Cilento grazie ai collegamenti marittimi verso le principali località balneari della Campania. Ciò comporterà una riduzione di tempi e costi, sia in termini economici che di impatto ambientale, tale da favorire lo sviluppo sostenibile di un’area sempre più apprezzata da un turismo a vocazione internazionale”. Ha le idee chiare Fabio Gentile, amministratore di Alicost, nel presentare la riattivazione dal primo luglio al 31 agosto delle corse “Cilento blu” effettuate da Volaviamare, Alilauro e Alicost in collaborazione con la Regione Campania.

La presentazione dell’iniziativa è avvenuta al Molo Beverello di Napoli, alla presenza del governatore Vincenzo De Luca.

“Vogliamo valorizzare i nostri siti artistici e le attrazioni turistiche più belle del territorio – ha detto il presidente della giunta regionale – Lo facciamo grazie a un servizio che ci permette di raggiungere il Cilento in estate senza fatica, percorrendo un itinerario piacevole e comodo, e l’area flegrea, che ha una potenzialità incredibile da sfruttare sempre più a fondo”.

Il servizio di collegamento marittimo si articola in quattro linee di Cilento Blu, due valide per i giorni feriali e due per i weekend, che collegano rispettivamente Salerno a Camerota, passando per località come Casalvelino, Amalfi e Positano, e Napoli a Sapri, con soste anche a Palinuro e Capri. Due le linee dedicate all’Archeolinea che, dal martedì al venerdì, collegano Amalfi e Bacoli, passando per Sorrento, Palinuro, Castellammare di Stabia, Torre Annunziata, Napoli e Pozzuoli. “Le autostrade del mare – ha parole di Mariaceleste Lauro, amministratore delegato di Alilauro – sono una soluzione sempre auspicabile per una fruizione a impatto zero delle meravigliose coste della Campania”.